Dott. Pierfrancesco Bove

Blog Dr. Bove

Un blog dedicato a news e curiosità della medicina e chirurgia plastica estetica e ricostruttiva, scopri di più.

SCOPRI CHI SONO
Home » Blog » Falsa ginecomastia: un difetto dettato dal grasso
Falsa ginecomastia: un difetto dettato dal grasso

Pochi sanno di cosa si tratti ma il difetto è in realtà molto comune: stiamo parlando della ginecomastia!
Se per le donne avere un seno voluminoso e ben in vista è segno di sensualità e femminilità, per l’uomo la storia è del tutto diversa. La ginecomastia infatti è proprio l’anomala presenza di un seno evidente per il sesso maschile, un petto ben definito ma che non richiama alla mente nulla di virile.

Questo aumento di volume delle mammelle maschili non è sempre dettato da un fattore ormonale; in alcuni casi a causarne la presenza è un sostanziale aumento di peso con conseguente accumulo di adipe nella zona del petto. In medicina, quando la ginecomastia è dettata da fattori alimentari è propriamente definita come falsa.

Ma come si può rimediare al problema estetico?
In alcuni casi, il primario consiglio per chi è affetto da falsa ginecomastia è di iniziare un percorso di dimagrimento, correggendo l’alimentazione e dedicandosi ad una sana attività fisica. Il problema in realtà è che troppo spesso pur perdendo peso, l’adipe accumulato sul petto resta lì e non accenna a sparire.

Per questo motivo, molti uomini, ai ferri corti, preferiscono optare per la chirurgia plastica. Per eliminare infatti il grasso in eccesso dal petto, indicato è l’intervento di liposuzione. Eseguito in anestesia locale con sedazione, l’operazione consente di ridurre al minimo la quantità di adipe localizzato attraverso una lipoaspirazione.

Il chirurgo utilizza una cannula che inserita nel petto tramite una piccola incisione, provvede alla rimozione del grasso. In alcuni casi ad una semplice lipoaspirazione, il medico può ritenere opportuno associare tecniche per l’eliminazione di un disco di ghiandola mammaria, soprattutto se la sola rimozione del grasso non risulta soddisfacente ai fini estetici.

Come per una mastoplastica additiva, al termine dell’operazione il paziente si troverà ad indossare una medicazione compressiva necessarie per le successive settimane all’intervento.

Il risultato, dopo la fine del periodo di degenza, sarà caratterizzato da un petto nettamente virile e ormai privo di una taglia di troppo.

Per richiedere l’intervento per la vostra ginecomastia a Bari e Lecce potete rivolgervi al Dott. Bove Piefrancesco.

Falsa ginecomastia: un difetto dettato dal grasso
Ha trovato utile questo contenuto ?

chirurgo plastico estetico dr pierfrancesco bove

Autore: Dr. Pierfrancesco Bove

Sono il Dr. Pierfrancesco Bove, laureato in Medicina e Chirurgia ed abilitato alla professione medica presso la Seconda Università degli Studi di Napoli con il massimo dei voti.

                    

RICHIEDI INFORMAZIONI GRATUITE

Gentile utente la invitiamo a compilare tutti i campi richiesti presenti, in questo modo potremo fornirle le informazioni richieste secondo le sue aspettative.

Solitamente rispondiamo a tutte vostre richieste di informazioni pervenute dal nostro sito in massimo 24/48 ore dalla ricezione della vostra email.

Per prenotare una visita specialistica con il Dott. Pierfrancesco Bove è possibile in alternativa anche telefonare al numero diretto 334.12.64.767

 

 Assistente personale a sua disposizione.

 Possibilità di pagamento in piccole rate.

 Anestesisti e infermieri altamente specializzati.