Dott. Pierfrancesco Bove

Chirurgia Estetica Viso

Sentirsi belli non vuol dire adeguarsi ad una moda. La chirurgia deve essere sempre una scelta consapevole accompagnata dal buon gusto e da un chirurgo che sia in grado di indirizzare la paziente al meglio tralasciando le momentanee tendenze.

SCOPRI CHI SONO
Home » Protesi Facciali a Bari e Lecce

Protesi Facciali a Bari e Lecce

Le protesi facciali "Viso", utilizzate in interventi a Bari e Lecce dal Dott. Pierfrancesco Bove, sono presidi chirurgici utilizzati per modificare le proporzioni del viso allo scopo di ottenere una perfetta armonia delle sue parti. Ampliare o modificare con inserimento di una protesi biocompatibile, una zona del volto può infatti contribuire a migliorare l'anatomia di un viso, correggendo piccoli e grandi difetti.

 

CANDIDATO IDEALE

Il chirurgo potrà andare a optare per questo intervento e consigliare questa operazione quando di fronte ci sarà un paziente con delle importanti malformazione della faccia, ad esempio il mento sfuggente o il prognatismo al contrario o quando ci sono dei difetti marcati e molto visibile a livello degli zigomi, della fronte o nei rapporti tra mascellare e mandibolare tanto da alterare la conformazione armonica e la normale anatomia del volto.

 

TIPOLOGIE DI IMPIANTI FACCIALI

Nella maggioranza dei casi gli impianti facciali usati sono costituiti da silicone in forma solida. Principale vantaggio delle protesi preformate di silicone è la loro morbidezza e flessibilità che permettono un più agevole inserimento laddove serve e consentono inoltre d adattarsi facilmente alla zona di osso sottostante. In alternativa si utilizzano e distinguono gli impianti porex di consistenza porosa come una spugna e allo stesso tempo solidi al tatto. In particolare queste protesi in e-PTFE (politerafluoroetilene espanso), sviluppate negli anni sessanta per la chirurgia plastica facciale, proprio per la loro struttura porosa permettono la crescita di tessuto al loro interno evitando così lo spostamento dell'impianto. Tuttavia, poiché in alcuni casi la protesi risultava visibile all'esterno, con gli anni la chirurgia ha cercato di modificarne la consistenza per renderli più morbidi. Per quanto riguarda invece le protesi facciali di PHDPE ossia polietilene poroso ad alta densità, il loro utilizzo è spesso riservato per interventi di mentoplastica additiva oltre che per la ricostruzione di difetti cranio-facciali, per le deformità nasali e dell’orecchio esterno. Gli impianti sono realizzati con un polimero sintetico resistente e compatto che può essere modellato. È importante inoltre specificare che ogni tipo di impianto facciale, indipendentemente dal materiale che lo contraddistingue, si presenta disponibile in varie dimensioni e forme. In questo modo è possibile rispondere a qualsiasi esigenza estetica, correggere difetti di qualsiasi grandezza e donare al paziente il risultato che desidera ottenere.

 

FASE PRE OPERATORIA

Durante la fase pre-operatoria non sarà solo il chirurgo plastico ad incontrare e visitare il paziente ma anche anestesista, odontoiatra, ortodontista e chirurgo maxillo-facciale. Infatti tutti questi professionisti andranno ad operare insieme e sinergicamente nella sala operatoria successivamente per l’ottima riuscita dell’intervento. Dovranno capire se il paziente potrà sottoporsi a questa tecnica sia da un punto di vista fisico che psicologico perché è un'operazione lunga e snervante sotto alcuni punti di vista. Insieme al paziente i medici dovranno capire le sue reali necessità e aspettative e comunicargli se sarà possibile raggiungere o meno i risultati desiderati.

 

L’INTERVENTO

L’inserimento di protesi facciali è generalmente eseguito in anestesia locale con sedazione in quanto non è un intervento troppo invasivo, come l’osteotomia. Il chirurgo inserisce le protesi utilizzando vie d'accesso che rimangono del tutto camuffate. Questo accorgimento consente che le suture rimangano altrettanto nascoste all’interno della bocca o della palpebra inferiore, ossia quella membrana mucosa che riveste la parte interna della palpebra; dopo l’intervento non saranno quindi presenti cicatrici visibili sul viso. Questo tipo di operazione può essere spesso associata con altri interventi che integrano il processo di correzione del viso. Ad esempio intervenire con un lifting nel caso si inseriscano protesi a livello dello zigomo, oppure si può optare per una blefaroplastica nel caso di protesi inserite a livello orbitario o zigomatico.

 

POSSIBILI ALTERNATIVE

Nei casi ove l’utilizzo delle protesi facciali non risulti inevitabile, è possibile optare per alternativi trattamenti di medicina estetica. In particolare, utili sono le sedute di filler con un elevato potere espansivo tridimensionale (il betafosfato tricalcico o l’idrossiapatite calcica) in grado di migliorare l’aspetto clinico del paziente. Altra alternativa sono inoltre i trattamenti di lipofilling, laddove il grasso può consentire di ripristinare volumi dei volto, in particolar modo, gli zigomi, donando una nuova proporzionata armonia al viso. Tuttavia rispetto ad un intervento estetico con inserimento di protesi facciali, queste soluzioni mediche non offrono risultati permanenti e definitivi. Saranno infatti necessarie diverse sedute mediche negli anni per garantire una permanenza dei risultati ottenuti.

 

FASE POST OPERATORIA

L’intervento solitamente avviene in Day-hospital, quindi con intervento al mattino e dimissione già nel tardo pomeriggio. Sono comunque consigliati almeno 2-3 giorni di riposo assoluto a casa; infatti può esserci gonfiore locale per circa una settimana. È possibile riprendere l’attività lavorativa già dopo tre giorni se non è molto stressante e stancante fisicamente, ma per quanto riguardo l’attività sportiva è consigliato attendere almeno un paio di settimane e non strafare ma iniziare sempre gradualmente.

 

RISULTATI

Anche se è un intervento molto lungo e a tratti snervante il paziente già dopo pochi giorni dalla dimissione e dalla liberazione delle medicazioni capirà quanto ne sarà valsa la pena. Vedrà il suo volto del tutto nuovo, con risultati anche migliori di quelli sperati e non vedrà l’ora di mostrare il nuovo aspetto in giro a parenti e amici.

 

Se vuoi saperne di più sulleprotesi facciali vieni a trovarmi a Bari presso i centri clinici diagnostici corso Vittorio Emanuele II 150, 70122 mentre a Lecce ricevo presso il centro medico Epion in via Taranto 287, 73100. Recapito telefonico diretto: 334.126.47.67

 

chirurgo plastico estetico dr pierfrancesco bove

Autore: Dr. Pierfrancesco Bove

Sono il Dr. Pierfrancesco Bove, laureato in Medicina e Chirurgia ed abilitato alla professione medica presso la Seconda Università degli Studi di Napoli con il massimo dei voti.

                    

RICHIEDI INFORMAZIONI GRATUITE

Per una domanda specifica oppure per una richiesta di informazioni di cui necessita sugli interventi e trattamenti di medicina e chirurgia plastica estetica e ricostruttiva eseguiti dal Dott. Pierfrancesco Bove, le chiediamo gentilmente di fornirci tutti i dati richiesti presenti nel modulo contatti sottostante.

Solo tramite questo form di contatti e tutti i canali ufficiali presenti nel web è possibile mettersi in contatto diretto con il Dott. Pierfrancesco Bove, che riceve per appuntamento in diverse città Italiane.

Per prenotare una visita con il Dott. Pierfrancesco Bove è possibile in alternativa anche telefonare al numero di telefono qui presente 334.12.64.767

 Assistenze sempre presente.

 Possibilità di finanziamenti.

 Personale medico qualificato.

Protesi Facciali

Foto prima e dopo intervento di Protesi Facciali eseguito a Salerno dal Dott. Bove.

GUARDA

Rassegna Stampa

Scopri cosa dicono le numerose testate giornalistiche, tv, radio e riviste sul Dott. Bove.

GUARDA

Domande Frequenti

Leggi le risposte alle domande più frequenti poste dai pazieti al Dott. Pierfrancesco Bove.

GUARDA

Finanziamenti Personalizzati

Finanzia ora il tuo intervento di chirurgia plastica estetica con comode rate mensili.

GUARDA

Scarica la nuova App del Dr. Bove

L'App che ti permette di scattarti una foto e ricevere un consiglio dal Dott. Bove.

SCARICA